Logo Festival Diritti Umani

Segui

L’algoritmo è conservatore
SPOTLIGHT

L’algoritmo è conservatore

Con

Alessandra Facchi, Dipartimento di scienze sociali e politiche, Università degli Studi di Milano

In streaming il  dalle ore 20:00

Gli algoritmi sono considerati come il massimo della scientificità e quindi dell’uguaglianza ma la loro obiettività è solo apparente. Gli algoritmi operano delle scelte, finendo per premiare chi si comporta secondo criteri stabiliti, spesso quelli più conservatori. Ma cosa accade se un algoritmo sbaglia? Chi è responsabile giuridicamente degli algoritmi? Sono le domande a cui risponderà Alessandra Facchi, che insegna Filosofia del Diritto all’Università Statale di Milano.

Alessandra Facchi insegna Filosofia e politica del diritto e Teorie dei diritti fondamentali presso l’Università degli Studi di Milano. Membro del Comitato d’onore del Festival dei diritti umani, è responsabile dell’unità italiana del progetto H2020 Norms and Values in the European Migration and Refugee Crisis. Tra le sue pubblicazioni: Breve storia dei diritti umani. Dai diritti dell’uomo ai diritti delle donne, Il Mulino 2007 e (con O.Giolo) Libera scelta e libera condizione. Un punto di vista femminista su libertà e diritto, Il Mulino 2020.

Edizione 2021

menu