Logo Festival Diritti Umani
Cura

“I care”. La forza di queste due parole è radicata nella storia: era lo slogan degli studenti statunitensi degli anni ‘60 che contestavano l’individualismo made in USA; don Milani spiegava ai suoi scolari, gli esclusi dalla società, che era l’opposto del “me ne frego” mussoliniano. Anche tradotte in italiano quelle due parole suonano bene. La cura significa riconoscere che ciascuno di noi è interdipendente, che le scelte migliori sono quelle solidali, che il denaro non è il miglior indice di efficacia quando manca l’umanità. Il Covid lo ha confermato: una sanità che premia chi può spendere e non si prende cura dell’intera società ha fallito il suo compito.

www.festivaldirittiumani.stream

L’ottava edizione del Film Festival Diritti Umani Lugano si è svolta in sala e online dal 13 al 17 Ottobre 2021.
Per rivederla, vai all'Archivio

L’ ultima edizione del Festival dei Diritti Umani, Algoritmocrazia, è andata online dal 21 al 23 aprile 2021.
Per rivederla, vai all’Archivio
Per scoprire programma e ospiti, clicca qui