Logo Festival Diritti Umani

Segui

Algoritmo e rivoluzione - Il ruolo vero, presunto o narrato dei social media durante le rivolte arabe di dieci anni fa
TALK

Algoritmo e rivoluzione - Il ruolo vero, presunto o narrato dei social media durante le rivolte arabe di dieci anni fa

Partecipano

Marina Petrillo, giornalista e scrittrice
Claudia Vago, social media curator, project manager di Valori.it
Christian Elia, giornalista e co-direttore di Q Code Mag

In streaming il  dalle ore 14:00

IN COLLABORAZIONE CON: Q Code Mag

L'immagine dei cartelli dei dimostranti, a piazza Tahrir o a Tunisi, che esaltavano facebook, twitter e gli altri social network, sono diventati una delle tante icone delle rivolte arabe del 2011. Ma quanto, nella realtà, sono stati determinanti nel generare dei processi che – dieci anni dopo – al di là della situazione attuale, hanno cambiato per sempre certe dinamiche? E quanto, da strumento di insurrezione, gli stessi social network rischiano oggi di essere strumenti di contro-insurrezione?

Marina Petrillo - giornalista, scrittrice, blogger e voce radiofonica italiana. Dal 2012 al 2014 è stata direttrice di Radio Popolare. Ha lavorato per Radio Rai e insegna alla Scuola Holden. Ha lavorato per Reported.ly, per il quale ha vinto il premio Online journalism award, e per OpenMigration. Blogger dal 2008 e curatrice di citizen journalism dal 2010, è esperta di giornalismo digitale e collaborativo, si occupa di comunicazione istituzionale, per il Comune di Milano e per il Parlamento Europeo. Cura il blog Alaska Hub.

Claudia Vago - social media curator e digital project manager. Si occupa di comunicazione online e informazione dal 2009. “If you see something, say something”: racconta le cose che vede fin dalle Primavere arabe e dalle piazze di Occupy Wall Street, che ha raccolto nel progetto collettivo Year in hashtag. Al momento è project manager di Valori.it, testata dedicata alla finanza etica e all’economia sostenibile promossa da Fondazione Finanza Etica.

Edizione 2021

menu